fbpx

Invio spese sanitarie e Fattura Elettronica: prepariamoci al 2021. Tutte le novità

 

Secondo le norme vigenti, operatori sanitari come ad esempio le farmacie, gli odontoiatri, le aziende sanitarie locali, le strutture ambulatoriali, gli iscritti all’ordine dei medici e dei chirurghi, ecc, sono tenuti ad inviare al Sistema Tessera Sanitaria i dati che riguardano le spese sanitarie sostenute dai contribuenti, per agevolare il modello precompilato del 730.

Appunto con lo scopo di ottimizzare l’invio delle spese sanitarie e l’effettiva acquisizione per la dichiarazione precompilata, dal 1° gennaio 2021 entreranno in vigore delle nuove norme che segnano un nuovo tracciato TS, a cui dovranno porre particolare attenzione gli operatori sanitari direttamente interessati.

Ma cosa cambia nello specifico? Cambiano i tempi per l’invio delle spese sanitarie, ma variano anche i documenti da inviare.

 

Tempi per l’invio delle Spese Sanitarie: cosa cambia

Per le spese sanitarie che sono state sostenute nel 2020, gli operatori sanitari sopra citati devono inviare i dati entro il 31 gennaio 2021.

Per le spese sanitarie che verranno sostenute dal 1° gennaio 2021, invece, l’invio al Sistema Tessera Sanitaria dovrà avvenire entro la fine del mese successivo alla data in cui è stato emesso il documento fiscale della prestazione del contribuente.

 

Trasmissione delle Spese sanitarie: quali documenti inviare

Nel dettaglio, i documenti che i professionisti del settore sanitario devono inviare al Sistema Tessera Sanitaria sono i seguenti:

  • Documento fiscale rilasciato;
  • L’aliquota dell’iva – o se esente la sua natura;
  • Il metodo di pagamento utilizzato per le spese sanitarie in oggetto;
  • La eventuale mancanza di consenso da parte del paziente all’invio dei dati all’Agenzia delle Entrate per l’agevolazione della precompilata del 730 – in questo caso il documento verrà ugualmente inviato, ma senza indicare il numero di Tessera Sanitaria del contribuente.

 

Fattura elettronica per le prestazioni sanitarie: cosa cambia

Il divieto di emissione di fatture elettroniche per i soggetti tenuti all’invio dei dati al Sistema Tessera Sanitaria, si estende anche per tutto il 2021. Le operazioni andranno comunque documentate con fatture cartacee, oppure anche fatture elettroniche ma senza che esse vengano inviate tramite lo SDI.

Data l’importanza delle modifiche che vengono apportate in campo fiscale, è opportuno che gli operatori sanitari diretti interessati al cambiamento, si adeguino alle misure con attenzione: se si omette o si ritarda l’invio dei dati richiesti, ovviamente si rischiano sanzioni, che possono andare dai 100€ ai 50.000€.

Per facilitare questo processo, l’invio delle spese sanitarie può essere fatto in maniera molto semplificata ed immediata anche tramite appositi software, che permettono appunto di comunicare le spese al sistema TS senza dover caricare i dati mano a mano che vengono erogate prestazioni di tipo sanitario: senza bisogno di un commercialista o un impiegato responsabile dell’operazione specifica, sarà facile gestire ed inviare tutte le fatture del periodo di interesse, senza peraltro doversi collegare di volta in volta al servizio di trasmissione TS.

 

 

Medical Planner è un potente software cloud per gestire il tuo Centro Medico o Poliambulatorio, che permette di essere utilizzato sia all’interno del Centro oppure, a seconda della configurazione, con qualsiasi dispositivo smartphone, tablet o pc online in esterna. Per richiedere una Demo Gratuita, lasciaci il tuo contatto. Ti attiveremo una versione di prova entro 24 ore.

 


Il consenso al trattamento dei dati personali per la finalità 1 riportata nell'informativa.
PrestoNego
Il consenso al trattamento dei dati personali per la finalità 2 riportata nell'informativa.
PrestoNego
Il consenso al trattamento dei dati personali per la finalità 3 riportata nell'informativa.
PrestoNego